Il nostro network: News & Eventi | Ultim'ora e Politica | Guida Turistica | Hotels e Alloggi | Casa
Lunedì 24 Luglio 2017
English

Rai5: Save The Date

Spoleto -

16/07/2017 - 20:25

Un appuntamento dal sapore internazionale dove cultura, arte, musica, prosa e danza sono declinati ai massimi livelli. È il Festival dei Due Mondi di Spoleto che il programma di Rai Cultura 'Save The Date' racconta con uno speciale in onda domenica 16 luglio alle 20.25 su Rai5. Il Festival riparte dopo il grave terremoto che ha coinvolto le regioni del Centro Italia. Sapendo che solo la grande musica poteva lenire senza retorica il profondo dolore della popolazione di quei territori, il Festival ha commissionato alla compositrice Silvia Colasanti un 'Requiem' per Soli, Coro e Orchestra, in cui i testi latini della Messa da Requiem dialogano con nuovi testi, scritti per l'occasione dalla poetessa Mariangela Gualtieri. Proprio perché la musica è stata da sempre l'anima di Spoleto non poteva mancare una versione meravigliosa del 'Don Giovanni' di Mozart affiancata dal debutto di una nuova opera, 'Delitto e Dovere', liberamente tratta da alcuni scritti di Oscar Wilde e diretta dall'inedita coppia registica composta da Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi. Il Teatro di Prosa rappresenta un appuntamento consolidato: quest'anno si inizia con 'Memorie di Adriana' dalla regia di Andrée Ruth Shammah e magistralmente interpretato da Adriana Asti. Si prosegue con la riscrittura di Ricci/Forte di un'opera minore di Shakespeare 'TroiloVsCressida'. Un nuovo spettacolo della coppia più irriverente e dirompente della scena teatrale contemporanea. Si prosegue con 'Hamletmachine', un dramma altamente innovativo dalla grande riuscita, che valse a Robert Wilson un Obie Award come Miglior Regista e che ora torna in scena dopo trentuno anni, grazie alla commissione del Festival di Spoleto 60. La Cina sbarca a Spoleto con l'adattamento e la regia di Meng Jinghui di uno spettacolo dell'amatissimo e compianto Dario Fo, 'Aveva due pistole con gli occhi bianchi e neri' in lingua cinese. La creatività e lo stile eclettico di Meng si sono ben adattati a interpretare lo spirito della commedia del Premio Nobel. Spoleto è anche crocevia d'incontro tra mondi diversi. In 'Oedipus Rex' di Sofocle il Teatro Russo si fonde con il Teatro Greco classico per la regia di Rimas Tuminas. Il Festival ha sempre riservato anche un ampio spazio alla danza d'autore. Quest'anno 'Eleonora Abbagnato omaggia Maria Callas' con la sua maestria, riportando a nuova emozione la Voce che tanto manca da esattamente quarant'anni. Infine, per l'arte, la mostra 'Sezione 1958: alle radici della storia' ripercorre la grande avventura del Festival. Affiancata a questa, una mostra di stampo più teatrale dedicata al lavoro di 'Domenico Gnoli. Disegni per il Teatro 1951-1955'. A significare come la città tutta di Spoleto contribuisca alla cultura, non poteva mancare una breve incursione a Palazzo Collicola interamente dedicato alle Arti Visive tra le quali le opere interattive di 'Mutaforma' di Camilla Ancilotto.

Il contenuto e’ stato pubblicato da RAI - Radio Televisione Italiana S.p.A. in data 16 luglio 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 15 luglio 2017 00:11:00 UTC.

[Fonte: Perugia OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto