Il nostro network: News & Eventi | Ultim'ora e Politica | Guida Turistica | Hotels e Alloggi | Casa
Lunedì 11 Dicembre 2017
English

Inaugurata ieri al ‘ristorante dei consoli’ la mostra di grafica di Enzo Carnebianca: un omaggio Alla citta’ di Gubbio

Gubbio -

Alla presenza del sindaco Filippo Mario Stirati, è stata inaugurata ieri, presso il 'Ristorante dei Consoli' la mostra di grafica con incisioni, litografie e serigrafie dell'artista Enzo Carnebianca, che ha da tempo stretto legami con la città, tanto da aver realizzato un 'Palio' per il Torneo della Balestra. L'allestimento sarà ospitato fino a dicembre, quando l'artista tornerà da un viaggio negli Stati Uniti. « E' interessante vedere spazi meno consueti come questo - ha commentato il sindaco Stirati - accogliere in maniera innovativa un'esposizione di quadri, in questo caso le opere del Maestro Carnebianca, del quale abbiamo avuto modo, in più occasioni, di apprezzare le doti umane e il valore artistico. Mi auguro che possa essere il primo passo per una futura collaborazione, per dare vita ad un progetto ancora più rappresentativo ». I legami con Gubbio si sono stretti anche grazie all'ascendenza eugubina di sua moglie Marta, che ha trascorso alcuni periodi giovanili presso parenti e dunque ci sono tutte le premesse per poter lavorare ad un percorso strutturato. « Sono qui esposti lavori che rappresentano un ciclo della mia vita - ha sottolineato l'artista - e nei quali anche come tecnica ho sperimentato innovazioni ottenendo risultati straordinari ». Scultore, pittore e creatore di gioielli, Carnebianca è nato nel 1948 a Roma dove vive e lavora, e ha al suo attivo oltre 100 mostre, ricevendo premi e riconoscimenti internazionali. Ha iniziato il suo percorso artistico negli anni '60 nel campo della scenografia teatrale. Poliedrico e colto, conoscitore della cultura visionaria ed esoterica occidentale fino dalle sue matrici manieristiche e barocche, dotato di una eccezionale preparazione tecnica e prospettica, è autore di opere indimenticabili ormai entrate nell'immaginario collettivo. Il suo stile si identifica con un surrealismo intrigante, che nella pittura presenta contrapposizioni cromatiche dei colori turchese e ocra. Le sue sculture, dipinti, disegni, fontane e scenografie si trovano ospitate in prestigiose collezioni pubbliche e private, sia in Europa che nel resto del mondo. E' considerato dalla critica il piu' coerente e geniale prosecutore della linea fantastico - surrealista che in Italia ha avuto come massimo esponente Alberto Savinio e in Europa Salvator Dalì. Quattro sue opere si trovano nella Sala centrale del 'Museo storico-artistico del Tesoro di San Pietro' interno alla Basilica di San Pietro in Vaticano.

Il contenuto e’ stato pubblicato da Comune di Gubbio in data 12 ottobre 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 12 ottobre 2017 12:39:02 UTC.

[Fonte: Perugia OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto